Chi siamo


IL FONDATORE: “l’uomo si costruisce giorno per giorno”

Da quarant’anni a servizio della cittadinanza, “La Persona al Centro Consultorio Familiare” porta avanti un impegno concreto, iniziato nel lontano 1968, grazie alla lungimiranza e alla passione professionale di un biellese, il sacerdote e psicoterapeuta Don Sergio Rosso.
Nato il 20/06/1920, da adolescente entra in seminario dove guidato da una profonda fede e da solidi principi decide di consacrare nel 1942 la sua vita a Dio e al prossimo.
Così si è espresso: “L’educazione che ho ricevuta e i valori in cui credo mi hanno portato a rendermi disponibile al massimo, perché ho scelto di essere per gli altri. Vedi, io credo nell’uomo perché credo in Dio; e credo che l’uomo totale e pieno sia Cristo. Sono stato creato a sua immagine e l’essere pienamente me stesso vuol dire comprendere sempre meglio, attuare sempre più, vivere sempre più profondamente quel che sono: cioè a sua immagine”.
La sua attenzione era rivolta soprattutto ai giovani con cui, in qualità di insegnante presso il Liceo Classico e il Liceo Scientifico cittadini, fu in diretto contatto per molti anni e verso cui nutriva una profonda fiducia: “sembrano sicuri e sono incerti, sembrano arroganti e cinici e sono profondamente romantici; affermano ed hanno un disperato bisogno di certezza; contestano e hanno fame di modelli validi; sembrano l’immagine di un’allegria spensierata e hanno la tristezza della solitudine. Sono, a Dio piacendo, degli uomini e non dei superuomini.”
Le sue riflessioni si concretizzarono in un impegno: “ecco uno spazio non secondario per l’azione del Consultorio che può essere luogo d’incontro e chiarificazione per dare, attraverso una conoscenza di sé, dei propri dinamismi, delle proprie motivazioni più profonde, la possibilità alle giovani generazioni di avere la capacità di discernimento e di scelta, la chiara convinzione che l’uomo si costruisce giorno per giorno, che l’importante non è solo quello che appare e che l’appagamento delle aspirazioni più profonde esige capacità di sforzo, di coraggio e, a volte, di rinunzia”.
Il suo compito di educatore dunque doveva concentrarsi sulla famiglia.
Perseguire un obiettivo così importante richiedeva necessariamente non soltanto straordinarie doti umane quali accettazione, pazienza, ma anche un’adeguata formazione professionale. Riguardo alle prime, conoscere Don Oreste Fontanella, ricordato dallo stesso Don Sergio come “un santo d’oggi”, segnò indelebilmente la sua modalità di relazionarsi con le persone facendogli comprendere l’importanza di fornire un’accoglienza senza riserve e un ascolto empatico, solo mezzo attraverso il quale l’altro avrebbe potuto aprire il suo cuore.
Per approfondire, poi, la propria formazione, nel 1979 frequentò il Corso di Specializzazione in Psicoterapia centrata sulla Persona tenuto dal Dr. Rogers, psicoterapeuta americano, fondatore della terapia non direttiva e noto in tutto il mondo per i suoi studi sul counseling e la psicoterapia all’interno della corrente umanistica. Da quell’incontro scaturì fra i due una profonda stima reciproca ed un legame di amicizia basato sulla condivisione di un obiettivo comune, quale il desiderio di fornire un valido aiuto agli altri.
Don Sergio Rosso muore nel 1993 circondato dall’affetto dei suoi ragazzi, della comunità e dalla stima di quanti lo avevano conosciuto e avevano collaborato con lui.
Anche a distanza di quarant’anni dall’inizio di quest’avventura, gli operatori si dedicano a portare avanti il sogno di don Sergio con la stessa passione e gli stessi principi del fondatore.

Con due mattoni si costruisce una storia… Il Consultorio

L’obiettivo di sostenere la famiglia in tutti i suoi possibili momenti di difficoltà portò, nel 1968, Don Sergio ed altri volontari che condividevano il suo sguardo sul mondo, a creare un ente che si occupasse delle problematiche della persona e della famiglia.
Una delle prime attività messa in campo fu l’organizzazione di corsi prematrimoniali che Don Sergio già da alcuni anni agiva nelle Parrocchie e che trattavano l’aspetto sessuale, relazionale, etico, legale e dell’economia domestica all’interno della futura vita di coppia ed erano rivolti alle giovani coppie intenzionate a convolare a nozze che venivano inviate dai parroci. Nel corso degli anni il Consultorio ha continuato a rispondere alle esigenze delle famiglie biellesi, affiancando ai corsi prematrimoniali altri servizi di sostegno, consulenza e formazione. Gli operatori, aumentati progressivamente di numero, oltre ad essere in possesso di titoli di studio diversi, parteciparono a numerosi corsi di formazione professionale, divenendo sempre più qualificati e specializzati e quindi in grado di far fronte alle più svariate problematiche dell’utenza.

L’adesione All’UCIPEM

Nel 1968, 29 consultori privati che si ispiravano al primo consultorio che Don Paolo Liggeri fondò in Italia nel 1948, diedero origine all’UCIPEM (Unione Consultori Italiani Prematrimoniali e Matrimoniali), a cui aderì nel 1973 anche il nostro consultorio. Nella Carta statutaria approvata nell’assemblea dei soci il 20/10/1979 si afferma che “L’UCIPEM assume come fondamento e fine del proprio servizio consultoriale la persona umana e la considera, in accordo con la visione evangelica, nella sua unità e nella dinamica delle sue relazioni sociali. L’UCIPEM si riferisce alla persona nella sua capacità di amare, ne valorizza la sessualità come dimensione esistenziale di crescita individuale e relazionale, ne potenzia la socialità nelle sue varie espressioni, ne rispetta le scelte, riconoscendo il primato della coscienza e favorendone lo sviluppo nella libertà e nella responsabilità morale”.

Attualmente l’UCIPEM conta 67 Consultori soci effettivi e 8 Consultori soci aggregati distribuiti su tutto il territorio nazionale. A novembre 2013 “La Persona al Centro” è entrata a far parte del Consiglio Direttivo dell’UCIPEM.